giovedì 5 giugno 2008

Tranci di palombo alla mediterranea

Continua la saga dei secondi di pesce. Purtroppo papà non c'è più ed io continuo a prepararlo soltanto per me, però adesso devo arrangiarmi con del pesce già pulito e pronto per la cottura perché non ho mai imparato a fare tutto da me (volendo essere precisi diciamo che non ho mai voluto anche per pigrizia. Il pesce crudo è l'unica cosa che non riesco a gestire autonomamente. Vuoi per l'odore, vuoi per non so che, fatto sta che ad oggi le cose stanno così).
Questa volta me la sono cavata egregiamente con del palombo già porzionato in tranci e spellato.



In forno con pomodorini ed olive sono una vera delizia priva di grassi e quindi ottima per chi ahimè è costretta a seguire una dieta. Io non sono a dieta, però ho il pallino del mangiare sano e non posso farci nulla, ecco..
Queste dosi sono perfette per due persone, io da sola ci ho pranzato e cenato ;-)

Ingredienti per 2 porzioni:
300 gr. di tranci di palombo spellati ed affettati
3-4 pomodorini (io ne avevo soltanto due ma è meglio raddoppiare la dose, viene più saporito)
5 olive nere denocciolate o intere
olio evo q.b.
sale q.b.
miscela di spezie a base di timo, basilico, rosmarino, maggiorana ed origano (io ho usato una miscela pronta presa a Lidl)

Preparazione:
In una padella unta appena con dell'olio (ho usato uno scottex per spargere l'olio, ne ho utilizzato veramente pochissimo perché ho delle padelle della lista nozze f-a-v-o-l-o-s-e, che non richiedono l'utilizzo di grassi per cucinare) rosolare velocemente i tranci di palombo da ambo i lati.



Adagiarli in una pirofila da forno spennellata di olio.


Sciacquare i pomodorini e tagliarli a dadini, denocciolare le olive se sono intere e spezzettare la polpa.
Unire questi due ingredienti al pesce, salare appena (io ho messo pochissimo sale dato che ho abbondato con le spezie) irrorare con un filo di olio extravergine di oliva e distribuire la miscela di spezie sull'intera superficie.


Cuocere in forno preriscaldato a 175° per circa 15 minuti.
Ho irrorato il piatto finito con un filino di ottimo olio extravergine di oliva autoprodotto.

3 commenti:

Micaela ha detto...

che buono il palombo... mi fa tornare indietro nel tempo a quando ero bambina!!! è da tanto che non lo faccio più... sempre per il solito motivo (mio marito!!!)

radem ha detto...

Anche io ho il tuo stesso problema, però cerco di ritagliarmi dei pranzetti veloci di pesce quando mio marito è fuori per lavoro, quindi tutto sommato riesco a mangiarlo ogni tanto anche se non spesso come quando ero piccola.
Ah, che buono il pesce!!!

Micaela ha detto...

Infatti, faccio anch'io così... per la serie... quando il gatto manca il topo balla!!! :-) però rispetto a prima che lo mangiavo 2 volte alla settimana come minimo c'è una bella differenza! pazienza! bisogna accontentare anche la pancia degli uomini!!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...