lunedì 29 febbraio 2016

Focaccia soffice con ldb

Le merende che preparo ai miei bambini sono sempre abbastanza sane e mi piace variare spaziando fra frutta, qualche dolcetto fatto in casa e prodotti da forno in generale.
Le mie porzioni sono sempre abbastanza ridotte, appunto per evitare che i bambini si appesantiscano troppo e perdano la concentrazione.


La focaccia di oggi è facile da preparare, sebbene richieda varie lievitazioni - ma ne guadagnerà la nostra digestione, visto che lo stomaco lavorerà meno ;D -

Se conservata in un sacchetto da freezer, dura anche una settimana (ma non ci arriva secondo me), magari conservatela in frigo per evitare che si rovini a temperatura ambiente, soprattutto se avete una casa molto calda.

In fondo troverete la ricetta adattata al bimby.












INGREDIENTI:

400 gr di farina 0
100 gr di farina integrale
250 gr di latte a temperatura ambiente
50 gr di acqua a temperatura ambiente
7 gr di lievito di birra fresco
10 gr di olio evo
10 gr di sale fino


PROCEDIMENTO:

  1. In una ciotola sciogliere il lievito in acqua e latte, quindi aggiungere l'olio, le due farine ed iniziare ad impastare. Quando l'impasto avrà preso corpo aggiungere il sale e lavorate l'impasto fino ad ottenere una palla. 
  2. Coprite con pellicola e lasciate lievitare per un paio d'ore.
  3. Togliete dalla ciotola ed adagiate l'impasto su una spianatoia cosparsa con della semola. Fate due giri di pieghe a tre (qui alcune foto mostrano il procedimento) e fate lievitare per 1 ora e mezza circa coprendo con pellicola ed in un posto caldo (forno con luce accesa, ad esempio).
  4. Ungere una teglia dai bordi alti e stendere l'impasto allargandolo con le mani (non usare il matterello, mi raccomando!), coprire con pellicola e mettere di nuovo in forno con luce accesa per un'retta circa. 
  5. Estrarre la teglia ed ungendosi i polpastrelli, formare i classici buchi sulla superficie, schiacciando bene l'impasto qua e là. Cospargere di sale grosso, ricoprire con pellicola e rimettere in forno con luce accesa per almeno mezz'ora (ma va bene anche un'ora).
  6. Togliere la teglia dal forno, preriscaldare a 230°C statico.
  7. Intanto riempire i 2/3 di un bicchiere con acqua e olio extravergine di oliva nella stessa quantità, mescolare bene e rovesciare delicatamente il tutto sulla focaccia.
  8. Infornare e lasciar cuocere fino a completo assorbimento dell'acqua, circa 20 minuti. Se la superficie della focaccia inizia a colorarsi troppo abbassare di qualche grado la temperatura del forno.
  9. Togliere dal forno e lasciar raffreddare.



PROCEDIMENTO CON IL BIMBY:

Mettere nel bicchiere l'acqua, il latte e il lievito: 20 sec a vel 2.
Aggiungere il resto degli ingredienti ed iniziare ad impastare: 3 min. vel spiga.
Togliere dal boccale, mettere l'impasto in una ciotola e riprendere dal punto 2.

lunedì 15 febbraio 2016

Mozzarisella (mozzarella di riso)

La mozzarella di riso è molto leggera e digeribile. Quella in commercio ha prezzi spropositati mentre questa costa molto meno e non serve tanto tempo per realizzarla, inoltre è fatta con ingredienti tutti naturali.
L'agar agar è un addensante che si ricava dalle alghe e viene usato nella panna cotta al posto della colla di pesce o in qualsiasi altro preparato che abbia bisogno di gelificanti. 
In questa ricetta serve per compattare bene la nostra mozzarella.

Se avete l'amico bimby, in fondo troverete la ricetta, altrimenti seguite passo passo quella tradizionale.











Per 1 mozzarisella:

300 ml di latte di riso 
4 cucchiai pieni di fecola di patate
1 cucchiaino (abbondante) da caffè di agar agar
200 ml di panna vegetale da cucina (io panna di avena) 
un pizzico di aglio in polvere
un cucchiaino da caffé di sale
mezzo cucchiaino di lievito alimentare
un cucchiaino di succo di limone



Preparazione:

Sciogliere in un pentolino a freddo la fecola, l'agar agar con il latte.
Dopo che avrete sciolto i grumi mettete sul fuoco lento, aggiungete tutti gli altri ingredienti e mescolate facendo poi bollire.
Dopo il bollore aggiungete il cucchiaino di succo di limone e continuate a mescolare energicamente.
Non appena il composto risulterà liscio e denso da staccarsi dal pentolino, spegnete il fuoco e continuate a girare per 10 secondi.
Oliate il contenitore dove andrete a riporre la vostra mozzarisella, quindi versatela dentro e livellatela. Fatela raffreddare.
Conservare in frigo per circa 5-6 ore, quindi capovolgerla e gustare ;)


Se hai il bimby:


Metti tutto nel boccale: velocità 4, 10 minuti a 100° sciogliendo prima l'agar agar in poca acqua.


venerdì 12 febbraio 2016

Crocchette di lenticchie e miglio al sesamo

Oggi vi presento una ricetta "rubata" da questo blog e che ho trovato.. spaziale! Ho anche provato a congelare qualche crocchetta da cruda, diciamo che con la dovuta attenzione ed un leggero filo d'olio in padella, si riesce a raggiungere una cottura perfetta e senza "rotture", anche da congelati. Io solitamente quando preparo queste crocchette ne congelo una parte facendo attenzione a distanziarle durante il congelamento, poi al bisogno tiro fuori dal freezer la mia porzione e la preparo direttamente da congelata nel piatto crisp oppure in forno (come dicevo prima, va bene anche la padella ma bisogna girarle molto delicatamente)







Foto in alto: crocchette con contorno di spinaci, verdure e maionese (qui la ricetta della maionese)






INGREDIENTI PER CIRCA 3-4 PORZIONI:

100 g. di lenticchie
120 g. di miglio
1 cipollotto
1 carota piccola
1 spicchio d'aglio sbucciato e senza il cuore
5 pomodori secchi sott'olio
2 foglie di salvia
sale q.b.
pepe q.b.
3 cucchiaini di lievito alimentare in scaglie (o di parmigiano reggiano grattugiato)
olio evo q.b.
pangrattato, se necessario (oppure farina di mais)
sesamo q.b.



PROCEDIMENTO:


Prendere un pentolino e tostare il miglio per qualche minuto con un cucchiaio d'olio, quindi aggiungere 240 g. di acqua e cuocere per circa 20 minuti. Se durante la cottura l'acqua dovesse asciugarsi troppo, aggiungerne poca per volta.
Spegnere il fuoco e lasciar finire la cottura coprendo con un coperchio.
A parte cuocere le lenticchie in acqua per circa 20-30 minuti (prima di cuocerle vanno tenute un'oretta a bagno per eliminare i fitati, sostanze che limitano l'assimilazione di ferro e magnesio contenuti nei legumi).
In una padella soffriggere in pochissimo olio l'aglio, la cipolla e la carota tritata; unire il miglio e le lenticchie ben scolate, aggiungere i pomodori secchi sgocciolati e fatti a pezzettini, la salvia spezzettata, il lievito alimentare, il sale ed infine il pepe. 
Amalgamare bene con un cucchiaio di legno quindi frullare grossolanamente il composto per renderlo facilmente lavorabile. All'occorrenza aggiungere del pangrattato, generalmente va utilizzato solo se si ha difficoltà a formare le crocchette.
Mettere il composto a riposare in frigorifero, coperto da pellicola, per circa un'ora.
Riprendere il composto e formare le crocchette, quindi rotolarle nei semi di sesamo e disporre ogni crocchetta su una teglia rivestita di carta forno. Aggiungere un filo d'olio sopra e infornare a 200° per circa 20 minuti o fino a doratura.

giovedì 11 febbraio 2016

Panbauletto con lievito madre (o ldb)

Prima di proporvi la ricetta di oggi, voglio presentarvi un portale molto interessante.
E' un portale che tratta di economia civile e terzo settore, un portale giovane che si riassume così:

"Felicità Pubblica è un portale che si occupa di economia civile a 360 gradi e che consente di essere sempre aggiornati, approfondire una serie di tematiche di settore e cogliere le migliori opportunità. Felicità Pubblica è tutto questo e altro ancora." (tratto dalla sezione "info" di http://www.felicitapubblica.it/).

Il portale è il seguente: http://www.felicitapubblica.it/ ed è possibile seguire anche la pagina fb dedicata.
Certa che ne farete un ottimo uso, passiamo alla ricetta di oggi :-D



Lievito madre, che passione :-)
Questo panbauletto è perfetto per la merenda dei vostri bambini o per preparare dei sandwich genuini.
Ha una bella alveolatura, è morbido e si può conservare per parecchi giorni in un sacchetto di plastica per alimenti.
Chi non è pratico con il lievito madre, potrà sostituirlo con 8 grammi di lievito di birra fresco.
In fondo alla pagina troverete la ricetta per fare l'impasto con il bimby.








INGREDIENTI:


390 di farina 0
190 gr di acqua a tempo. ambiente
15 gr di miele
25 gr di olio di semi di girasole
90 gr di lievito madre rinfrescato (oppure 8 gr di lievito di birra)
un pizzico di sale


PROCEDIMENTO:

In una terrina o nell'impastatrice versa prima gli ingredienti liquidi, quindi l'acqua, il miele e l'olio e mescola, poi aggiungi il lievito madre (o il ldb) e mescola ancora fino a scioglierlo per bene.
Aggiungi la farina e quando l'impasto avrà preso corpo metti il sale e impasta fino ad ottenere una palla liscia.
Togli l'impasto e stendilo, quindi arrotolalo su se stesso come a formare un salsicciotto e sistemalo in uno stampo da plumcake ricoperto di carta forno o uno stampo di silicone, come in foto.
Lascia lievitare fino al raddoppio. Se stai usando lievito madre occorreranno parecchie ore, quindi tieni la teglia nel luogo più caldo della cucina, altrimenti se avrai impastato di sera, copri con pellicola e metti a lievitare in frigorifero. Il giorno dopo basterà togliere la teglia dal frigo e terminare la lievitazione a temperatura ambiente.
Una volta che la lievitazione sarà completata, con un pennellino da cucina inumidisci la superficie usando del latte e inforna a 180° per 20-30 minuti o fino a doratura desiderata.



SE HAI IL BIMBY:

Inserisci nel boccale gli ingredienti liquidi ed il lievito madre a pezzetti o il ldb: 10 sec. a vel 5
Aggiungi la farina: 3 minuti vel spiga.
Durante questo tempo aggiungi il sale.
Togli il l'impasto e stendilo quasi come fosse un disco per la pizza, poi arrotola a salsicciotto e sistemalo su carta da forno in uno stampo da plumcake. Lascia lievitare fino al raddoppio (io impasto con lievito madre la sera e lascio lievitare tutta la notte in frigo. Con lievito di birra 3 ore potrebbero bastare).
Inumidire la superficie con un po' di latte e infornare a 180° per 20/30 minuti fino a doratura desiderata.



In foto: panbauletto prima di essere infornato


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...