mercoledì 25 novembre 2015

Torta al grano saraceno (gluten-free)

Sarò una delle poche a cui il grano saraceno non fa impazzire. Ogni tanto lo compro ma più per variare, quindi ammetto ufficialmente di non essere una vera amante di pizzoccheri, polenta taragna e delle classiche minestre con grano saraceno.
Dovendo proprio scegliere, preferisco impiegarlo nelle torte come questa (in tal caso uso farina di grano saraceno), da farcire in un secondo momento con dell'ottima confettura :-D
Ringrazio una "purtroppo" anonima ragazza (anonima perché non ricordo il suo nome :-P) per questa ricetta postata alcuni mesi fa su un gruppo feisbuk.

In fondo troverete la ricetta adattata al bimby.







Ingredienti:

150 g. di farina di grano saraceno
100 g. di farina di riso
100 g. di olio di semi
120 g. di zucchero di canna
1 yogurt di soia da 125 g. (io ho usato quello alla ciliegia)
1 pizzico di sale
1 bustina di lievito
scorza di limone grattugiata
Confettura di fragola, ciliegia o altro gusto a piacere



Preparazione:

In una terrina unisci gli ingredienti umidi e nell'altra quelli secchi.
Unisci quelli secchi a quelli umidi e mescola con un cucchiaio di legno per amalgamare gli ingredienti fra loro. Il composto che si formerà sarà abbastanza solido rispetto ai classici composti delle torte, ma è tutto giusto.
Mettere il tutto in una tortiera non tanto grande e inforna a 170° (forno caldo) per 45 minuti circa. La torta non crescerà moltissimo, ma una vota fredda tagliala a metà e farciscila con la confettura che gradisci.


Se hai il bimby:

Inserire la farfalla e tutti gli ingredienti umidi: 2 min. vel 3
Unire gli ingredienti secchi (sempre con farfalla): 2 min vel. 3
Cuocere in forno caldo per circa 45 min. a 170 gradi.
Far raffreddare bene e tagliare a metà, quindi farcire a piacere. Io ho usato marmellata di fragole autoprodotta.



lunedì 16 novembre 2015

Burger verza e patate

Continua la saga dei burger vegetali e vi lascio questa ricetta buonissima postata da una ragazza nel gruppo "bimby vegan" su faccialibro (colgo l'occasione per ringraziarla!!).
Da cotti formano la crosticina ma dentro restano morbidissimi, sono gustosi sia consumati così che nel classico panino tondo.
Una volta formati i burger, potete metterli in contenitori monoporzione e congelarli per poi tirarne fuori uno per volta e consumarli (io li cucino da congelati con un filo d'olio sopra, sono come appena fatti).

Scorrete la pagina per trovare la ricetta adattata al bimby.




Questo è l'interno:



Da crudi: 







Ingredienti per 6-8 burger

mezza verza
2 patate
mezza cipolla
olio evo
pangrattato
semi di sesamo
sale q.b.




Preparazione


In una pentola bassa mettere un filo d'olio, la cipolla e la verza, aggiungere un pizzico di sale e coprire con un coperchio. Cuocere per circa 10 minuti rigirando spesso.
Frullare tutto e mettere da parte.
Pelare le patate, tagliarle a rondelle e cuocerle al vapore ed una volta intiepidite schiacciarle con una forchetta. (In alternativa, puoi bucherellare la buccia con la punta di un coltello e metterle nel microonde alla massima potenza per circa 6 minuti, rigirando a metà cottura. Appena saranno tiepide spellale e schiacciale con una forchetta).
Unisci le patate alla verza frullata, amalgama bene e forma i burger aggiungendo del pangrattato per compattare.
Ungere i burger con un pennellino e passarli in un mix di pangrattato e semi di sesamo.
Cospargere la superficie con un filo d'olio e cuocere in forno a 200 gradi per 15 minuti rigirando a metà cottura, oppure nel piatto crisp fino a doratura.


Se hai il bimby:

Nel boccale: un filo d'olio, la cipolla e la verza. Aggiungere un pizzico di sale e cuocere: 15 min., 100°, vel 1
Frullare: 20 sec., vel 5. e mettere da parte.
Mettere acqua e sale nel boccale, fino a coprire le lame e le patate a rondelle nel cestello: 30 min., varoma, vel. 2
Unire le patate schiacciate con la forchetta alla verza stufata, amalgamare e dare la forma di burger. Se necessario aggiungi pangrattato per compattare.
Ungere i burger con un pennellino e passarli in un mix di pangrattato e semi di sesamo.
Cospargere la superficie con un filo d'olio e cuocere in forno a 200 gradi per 15 minuti rigirando a metà cottura, oppure nel piatto crisp fino a doratura.

venerdì 13 novembre 2015

Focaccia di ceci e rosmarino

Questa ricetta è stata inserita da Uava nel gruppo su FB "bimby vegan" ed ha subito riscosso un enorme successo. E te credo :-D
Chi non ha il bimby può usare una qualsiasi macchina impastatrice, purché si premunisca di un frullatore prima di aggiungere farina all'impasto (basta un comunissimo frullatore ad immersione perché i ceci vanno semplicemente frullati insieme all'acqua).
Cosa posso dirvi, è buonissima sia da mangiare così che farcita. Con questo impasto esce una teglia grande (quella che vedete in foto è tonda da 33 cm, ma potete usarne anche una un po' più grande e dai bordi più alti) oppure due teglie piccole rettangolari.
Se siete esperti di panificazione potete usare il lievito madre al posto del lievito di birra (credo che 250 g. circa di lievito madre solido siano sufficienti) e fare le classiche pieghe a tre per rendere l'interno più alveolato.


Nota: Io sono abituata alle lunghe lievitazioni, al lievito madre e quindi a tempi e modi diversi, per cui tendo sempre a ridurre la quantità di lievito di birra quando mi trovo ad utilizzarlo e ad allungare di molto i tempi di lievitazione, anche ponendo gli impasti in frigo per una notte o due. Questo perché quando si usa il lievito madre, ci si abitua ad impasti più leggeri e digeribili, per cui qualsiasi altro impasto con lievito di birra in grandi quantità, tende a sembrare sempre troppo "pesante".
Ad ogni modo, voglio lasciarvi questa ricetta perché non tutte sono esperte di lievito madre e non tutte hanno a disposizione la giornata per potersi dedicare alla cucina.
Diciamo che seguendo la ricetta base, in circa tre ore avrete la vostra focaccia pronta, cottura compresa ;-)


Nota 2: in fondo troverete la ricetta per il bimby. Da tenere presente che secondo il manuale del bimby (parlo del TM21 ma credo valga anche per il TM31 anche se non ne sono sicura), non bisogna impastare più di 500 grammi di farina per volta nel boccale. In questa ricetta l'autrice del blog che vi ho segnalato sopra (Uava) impasta tutto insieme nel boccale. Io che ho il TM21 faccio fatica a far impastare bene, ma chi ha il TM31 può provare (aggiungo in data successiva alla stesura del post che sono entrata in possesso del TM31 e quindi proverò ad impastare tutta la farina insieme, vi aggiornerò quanto prima!). In alternativa si possono fare due impasti diversi dividendo le dosi per due oppure farne uno solo dimezzando la dose intera.














Ingredienti per una focaccia grande o due piccole:

450 g. di acqua
800 g. di farina integrale (o di semola rimacinata di grano duro)
350 g. di ceci lessati
1 cucchiaio di malto d'orzo ( o 2 cucchiaini di zucchero)
40 g. di olio evo
25 g. di lievito di birra
sale q.b.
rosmarino secco q.b.



Preparazione:

Nella planetaria sciogliete il lievito nell'acqua, aggiungete il malto o lo zucchero e mescolate. Aggiungete i ceci cotti e, prima di procedere, frullate con un frullatore ad immersione fino ad ottenere una specie di pastella.
Aggiungete l'olio, la farina, il sale e riavviate la planetaria per circa 15 minuti.

Togliete l'impasto dalla planetaria e versatelo in una teglia unta d'olio, livellatelo bene, copritelo con un canovaccio inumidito con dell'acqua e mettetelo a lievitare in un luogo caldo per almeno un paio d'ore.

Accendete il forno e quando avrà raggiunto i 200°, spennellate la focaccia con dell'olio (se volete fate i classici buchi sulla superficie con il pollice) ed aggiungete del rosmarino secco tritato e a piacere del sale grosso.


Se hai il bimby:

Nel boccale: acqua, malto e lievito: 30 sec, vel 4
Aggiungi i ceci e frulla: 1 min. vel. 10
Aggiungi l'olio, la farina e il sale: 30 sec. vel 4 e 10 min a spiga.

Fai lievitare direttamente in teglia coprendo con un canovaccio umido. I tempi di lievitazione variano in base alla temperatura che si ha in casa, ma un paio di ore abbondanti dovrebbero bastare.

Togli il canovaccio e con il pollice pratica dei buchi sulla superficie, spennella di olio, aggiungi del rosmarino e del sale grosso a piacere.
Inforna in forno caldo a 200° per circa 35 minuti.

mercoledì 11 novembre 2015

Focaccia integrale in padella

Questa focaccia farcita si prepara in pochissimo tempo ed è senza lievito, potete anche prepararla un po' prima, farcirla e tenerla ben coperta in frigo fino al momento di cuocerla.
Io impasto tutto nel bimby ma basta una comunissima impastatrice.










Ingredienti:

300 g. di farina integrale
200 g. di farina di tipo 2
40 g. di olio extravergine di oliva
1 cucchiaino raso di sale fino
2 misurini e mezzo di acqua (circa 250 g.)

Per farcire potete usare quello che più vi piace, io metto peperoni o funghi e pesto con mozzarella di riso, ma spaziate pure con la fantasia.



Preparazione:

Inserite le farine nel boccale, l'olio e il sale e azionate il bimby a vel. 5.
Inserite a poco a poco l'acqua dal foro del coperchio continuando a vel. 5, finché l'impasto non risulterà compatto.
Stendete i dischi, farciteli e ricoprite con l'altro disco.
Cuocete in padella ben calda, rigirando per cuocere anche la parte superiore.

mercoledì 4 novembre 2015

Torta matta al cioccolato (senza burro, senza latte e senza uova)


Per una merenda golosissima ma sana o per accompagnare un caffè tra amiche, ecco una torta cioccolatosissima e goduriosa :-D

E' una torta senza latte, senza burro e senza uova, inoltre non contiene lievito chimico ma solo bicarbonato che reagendo con l'aceto favorisce la lievitazione della torta. Provatela ;-)
Non usate una tortiera troppo grande, io ne ho una a forma di cuore non tanto grossa, diciamo che uno stampo da 24 cm di diametro dovrebbe andare bene.










In foto: torta matta nei pirottini



Foto: in fase di preparazione





Ingredienti:

180 g di farina integrale o '0' oppure metà e metà (va bene anche soltanto farina di farro integrale)
150 g di zucchero di canna
4 cucchiai di cacao amaro
1 cucchiaino di bicarbonato
6 cucchiai di olio di semi (quello che avete)
1 cucchiaio di aceto di mele
250 ml di acqua
80 gr di cioccolato extrafondente


Preparazione:

Mettete nella ciotola zucchero, farina, cacao e bicarbonato e mescolate per amalgamare le polveri. Ora aggiungete gli ingredienti liquidi: prima olio di semi e aceto e poi aggiungete l’acqua poco a poco.

Mescolate con un frustino fino ad ottenere una crema morbida e omogenea. Ora tritate il cioccolato fondente e unitelo all’impasto (a me piace tagliarlo a pezzettoni e sentirlo mentre lo mangio).

Mettete tutto nella tortiera e fate cuocere in forno caldo a 180° per 30-35 minuti, facendo la prova stecchino.
Ricordate che ogni forno è diverso, quindi controllate sempre il vostro dolce durante la cottura!

martedì 3 novembre 2015

Crema di lenticchie

Questa crema può essere consumata da sola o utilizzata per condire il farro o la pasta (un formato piccolo, possibilmente, io ad esempio uso i ditalini integrali oppure gli spaghetti spezzati a mano).
Se vi piace piuttosto liquida, tenete da parte un po' di acqua di cottura della pasta per diluire la crema.






In foto: crema di lenticchie senza aggiunta di cereali



Ingredienti:

1 costa di sedano
1 scalogno
2 carote piccole
1 zucchina piccola
260 g. di patate sbucciate ed affettate
100 g. di lenticchie rosse decorticate
550 g. di acqua
1 cucchiaio di dado vegetale bimby
20 g. di olio extravergine di oliva



Preparazione:

Nel boccale: sedano a pezzetti, lo scalogno, le carote sbucciate e tagliate a pezzettoni, la zucchina pulita e tagliata in 3 pezzi. Frullare per 5 sec. a vel 5.
Aggiungere l'olio e cuocere: 7 min., 100°, vel soft.
Aggiungere le patate, le lenticchie, l'acqua e il dado: 30 min., 100°, vel. soft.
Frullare per 1 min. vel 10.
Servire con olio crudo.

Se non hai il bimby, cuoci tutto insieme ed alla fine frulla con un frullatore ad immersione.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...