martedì 28 agosto 2012

Pesto alla genovese

Le vacanze sono finite e la promessa che vi avevo fatto di continuare a deliziarvi con le mie ricette direttamente dal mare non sono riuscita a mantenerla :-)
In realtà queste vacanze sono state rilassanti (molto rilassanti, a dire il vero) per me ed era esattamente quello che volevo e cercavo. Voi direte, ma con tre treenni come puoi esserti rilassata? Eppure è stato così, loro sono stati bravissimi ovunque andassimo e qualsiasi cosa facessimo, poi al mare si divertivano tantissimo e non ho avuto alcuna fonte di stress, quindi mi sono goduta ogni giornata al centopercento!
E non è vero che siamo bravi noi genitori, come ha detto oggi una conoscente, sono bravi loro :-)

Oggi vi presento il pesto genovese, una salsa che in casa adoriamo e usiamo spessissimo principalmente per condire la pasta, ma che ormai viene utilizzata in varie preparazioni ed anche sulla pizza!
Io uso il bimby ed impiego 40 secondi per preparare il pesto, ma va bene un comunissimo frullatore, tuttavia se avete a disposizione un mortaio di marmo come quello che usavano un tempo, accomodatevi :-)



Ingredienti:

80 g. di basilico fresco lavato e ben asciugato
50 g. di parmigiano e 30 g. di pecorino
30 g. di pinoli
1 spicchio d'aglio sbucciato
80 g. di olio extravergine di oliva + altro olio per la superficie
sale a piacere

Procedimento con il frullatore:

Grattugia il parmigiano e il pecorino, aggiungi l'aglio, i pinoli (tieni da parte una piccola manciata) e il basilico e frulla fino a renderlo finissimo. Aggiungi l'olio ed a piacere il sale, ma fai attenzione a non esagerare perché pecorino e parmigiano sono già molto saporiti. Frulla fino ad ottenere la salsa della consistenza giusta.
Prima di invasare aggiungi i pinoli interi e mescola, quindi copri la superficie del pesto con dell'olio extravergine di oliva.


Procedimento con il bimby:

Taglia a pezzi il parmigiano e il pecorino e grattugiali nel boccale a vel. Turbo. Aggiungi l'aglio, i pinoli (tenendone da parte una manciata) e infine il basilico: vel. Turbo per 30 sec. circa.
Con la spatola raccogli il trito, versa l'olio e il sale (facoltativo, se il pecorino è molto saporito non è necessario): 20 sec. a vel. 4 e altri 20 sec. a vel. 8.
Prima di invasare aggiungi i pinoli interi e mescola, quindi copri la superficie del pesto con dell'olio extravergine di oliva.

Se lo utilizzi subito conservalo in frigo altrimenti puoi congelarlo già porzionato.

venerdì 10 agosto 2012

Zucchine tonde ripiene di riso integrale

Siamo al mare da quasi una settimana, non vi dico quanto mi sto rilassando perché non vorrei che la magia finisse, ma sono davvero al top ragazzi!! I bambini sono bravissimi, che siano in casa, in giardino, a casa di altri o al mare... sono molto orgogliosa di loro e anche super fortunata visto che mi consentono di godermi queste vacanze al 100%!!
Ma torniamo a noi, oggi vi presento un piatto unico buono sia caldo e sia tiepido, molto fresco e adatto a questo periodo. Volendo si può preparare prima e infornare all'ultimo momento.




Ingredienti per 4 porzioni:

4 zucchine tonde
200 g. di riso integrale bollito in acqua salata
metà scalogno
4 pomodorini Piccadilly
olio extravergine di oliva q.b.
qualche fogliolina di basilico fresco
sale q.b.
pepe (facoltativo)




Lava le zucchine e cuocile per 5 minuti in acqua bollente salata, oppure al vapore in modo che risultino molto al dente.
Taglia il picciolo e mettilo da parte, servirà per la decorazione finale.
Servendoti di un cucchiaio, una volta che le zucchine saranno tiepide scavale all'interno mettendo da parte la polpa che riuscirai a ricavarne.
Prepara un soffritto con lo scalogno affettato sottilmente, qualche cucchiaio di olio, la polpa delle zucchine ed  i pomodori tagliati a dadini. Regola di sale, aggiungi il riso integrale bollito e lascia insaporire per qualche minuto.
Spegni ed aggiungi qualche fogliolina di basilico tagliuzzata grossolanamente con un paio di forbici.
Riempi le zucchine con il riso condito e inforna per 20 minuti circa in forno preriscaldato a 200°.

venerdì 3 agosto 2012

Ghiaccioli al basilico

Oggi siamo in partenza per la nostra seconda vacanza di questa estate, ma continuerò a deliziarvi dalla nostra casa al mare con qualche ricettina sfiziosa, fra un bagno e l'altro :-)
Non avendo a disposizione qualcuno che si prendesse cura della mia piantina di basilico, ho preso tutte le foglioline e fatto del pesto alla genovese che ho poi congelato e con le foglioline rimaste ho fatto una cosa totalmente diversa... ghiaccioli! Ma mi spiegherò meglio..

Prendendo spunto da una chiacchierata al telefono con mia madre ho inventato questi ghiaccioli che intendo utilizzare durante l'inverno per i miei sughi al pomodoro.. voi non aggiungete dell'acqua alla passata, in genere? Io sì (non amo il sugo di pomodoro troppo ristretto) e quindi i ghiaccioli sono perfetti, un concentrato di acqua e foglie di basilico (essì perché io non riesco a mantenere in vita le piante di basilico per tutto l'inverno, si è sempre seccata prima ahimè.. anzi se avete qualche consiglio su come mantenerla perfetta anche durante i mesi freddi, fatemi sapere!!!).
Allo scongelamento le foglie restano praticamente intatte, volendo sono utilizzabili anche in altre preparazioni o condimenti. Oltre ai ghiaccioli ho preparato anche i cubetti di ghiaccio con dentro una o due foglioline di basilico, una volta congelati li ho messi in una bustina da freezer e quindi conservo tutto lì dentro. All'occorrenza basta tirare fuori un cubetto o due ed è fatta, basilico fresco!





Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...