mercoledì 30 maggio 2012

Gnocchi in crema di gamberi su letto di rucola

Ieri la forte scossa di terremoto che ha colpito nuovamente l'Emilia si è fatta sentire anche qui ed ho sentito che la terra ha tremato fino a farsi sentire in Austria.
Calamità naturali.. imprevedibili.. e noi non possiamo fare nulla per evitare che queste cose accadano. Siamo impotenti, impotenti di fronte a qualcosa che è più grande di noi, qualcosa che può distruggerci in un secondo, spazzarci via.
In questi frangenti si cerca di essere uniti e di aiutarsi, tutti sembrano mobilitarsi per dare sollievo alle popolazioni colpite, io spero che sia davvero così e mi sento vicina con il cuore alle persone che stanno vivendo quest'incubo, con la speranza che sia finita e che ci sia la forza per rialzarsi.
Non ci sono parole per esprimere il cordoglio per le persone travolte dalle macerie, fra cui molti operai che stavano lavorando. Non si muore così, non si può morire così..
Questi eventi dovrebbero far riflettere sulle relazioni che abbiamo con le persone che ci sono accanto, a volte si discute e litiga o addirittura si smette di parlare con una persona per una banalità intercorsa, ecco sono qui a dirvi che se ci pensate la nostra vita è un soffio e non vale la pena sprecarla a discutere, è meglio viverla, viverla nel modo più sereno e positivo possibile.



Per 2 persone:

500 g. di gnocchi o chicche di patate
100 g. di gamberi freschi già puliti, sgusciati e sbollentati appena (o gamberetti surgelati, in alternativa)
50 g. di vino bianco
30 g. di rucola lavata ed asciugata
metà scalogno
15 g. di olio extravergine di oliva
prezzemolo fresco a piacere
sale q.b.



Affetta lo scalogno sottilmente, mettilo in padella con l'olio e lascia soffriggere per un paio di minuti abbondanti. Aggiungi i gamberi e lascia andare a fuoco medio per qualche minuto, aggiungi il vino e lascia evaporare (non completamente, se evapora troppo aggiungi un po' d'acqua) per dieci minuti circa o fino a cottura dei gamberi. Regola di sale senza abbondare, i gamberi sono già abbastanza saporiti.
Cuoci gli gnocchi in abbondante acqua salata, appena verranno a galla saranno cotti.
Frulla metà dei gamberi con un minipimer e lascia l'altra metà intera e metti da parte.
Forma un letto di rucola nel piatto, versa un filo d'olio extravergine di oliva a crudo e aggiungi gli gnocchi scolati, la salsa di gamberi e i gamberi interi.
Guarnisci a piacere con foglioline di prezzemolo fresco tritato.





martedì 22 maggio 2012

Muffins alla fragola




Dopo un weekend all'insegna del puro divertimento nonostante il maltempo (e sto parlando di 11°C nella giornata di ieri, 21 maggio 2012!!), iniziato venerdì scorso, ovvero giorno del mio trentaseiesimo compleanno (aiuto!) trascorso a pranzo fuori con mio marito alla taverna "Come una volta", poi proseguito, insieme ai bimbi, con la visita agli animali in occasione dell'evento "la fattoria in città", pizza party in serata, gita sul lago maggiore il giorno successivo con tappa a Verbania e domenica di pioggia trascorsa a far compere al centro commerciale... eccomi qui con la ricetta di oggi che la mia amica Sara (dispensatrice di dritte culinarie, sempre azzeccatissime peraltro) mi ha passato. In realtà questi dolcetti li ho preparati qualche tempo fa ma soltanto oggi trovo il tempo di lavorare e inserire anche la foto.
Non ho usato il brandy, non amo il sapore dei liquori nei dolci ma se siete soliti usarli, ne basta mezzo bicchierino secondo la ricetta originale.



Ingredienti per circa 10 muffins medi:

150 gr farina '00'
1 uovo
70 g. di yogurt alla fragola
50 g. di burro morbido
100 g. di zucchero
1 cucchiaio di farina di cocco
mezzo bicchierino di brandy
mezza bustina di lievito per dolci
10 fragole

Preparazione:
In una ciotola mescolare la farina, lo zucchero, il lievito e il cocco. In un'altra ciotola mescolare le uova, il burro, il liquore e lo yogurt. Unire i due composti, mescolare bene e mettere metà impasto nei pirottini, aggiungere 2 o 3 pezzettini di fragola e ricoprire con altro impasto.
Infornare a 180 gradi in forno precedentemente preriscaldato per 30 minuti circa.




mercoledì 16 maggio 2012

Polpettine di seitan

In giro per negozi, è cominciata così la mia giornata dopo alcune commissioni svolte prima delle 9. Bello fare shopping, vero?
E poi se ti trovi a fare shopping non solo per te stessa ma anche per i tuoi bambini... allora è fantastico! Ed io che di bambini ne ho tre, fra cui un maschio posso dire che posso veramente darmi alla pazza gioia :)
Scherzi a parte, questa mattina ho trovato un vestitino intero bellissimo per la mia Giorgia, oltre ad essere stupendo era l'ultimo ed anche in super offerta, ogni tanto ho fortuna anch'io, cosa credete?! :D
Tornando alla mia cucina ed alla ricetta di oggi, dopo il pomeriggio di ieri passato al parco con i miei bambini e tanto, tanto sole, la serata si è conclusa con una cena a base di polpettine di seitan. Mi sono ispirata alla ricetta di Michela e l'ho variata un pochino e sapete, sono piaciute.






















Ingredienti per 16 polpettine piccole:

250 g di seitan
1 patata bollita in acqua (o bucherellata e cotta nel microonde per 4-5 minuti, rigirandola a metà cottura)
1 carota
1 pezzetto di cipolla bianca
1 pizzico di curry
1 cucchiaio di olio evo
sale q.b



Preparazione:

Nel mixer trita la carota e la cipolla, poi soffriggi nell'olio per pochi minuti.
Sempre nel mixer, trita il seitan facendo in modo che non risulti granuloso, altrimenti non sarà facile ricavare le polpettine.

Unisci le verdure, la patata schiacciata con la forchetta, il sale e un po' di curry a piacere.

Mescola e forma le polpettine della dimensione che preferisci, io le ho fatte piccoline e ne ho ricavate 16. Se hai difficoltà nella formazione delle palline bagna le mani con acqua fredda oppure aggiungi della farina o del pangrattato al composto. Io non ne ho avuto bisogno.
Rosola le polpette in padella in poco olio, fino a doratura, oppure cuocile in forno a 180° circa.

domenica 13 maggio 2012

Un cuore di panna per la festa della mamma

Oggi festeggio tre volte, tre figli, tre regali, tre splendide poesie per la festa della mamma e tanta tanta emozione.
Appena svegli i miei bambini di tre anni mi hanno dato il regalino preparato a scuola, una barchetta di carta infilata in una bottiglia di plastica con su scritto "una barca carica d'amore per te, mamma", poi la poesia che hanno recitato uno per volta... ed il mio cuore si è riempito di gioia, non riesco a spiegare cosa ho provato. Non è la mia prima festa della mamma ma sentire una poesia recitata per intero mi ha lasciato qualcosa dentro che non riesco a descrivere, che tenerezza ragazzi :)
I miei figli mi danno tanto da fare, a volte mi danno parecchio filo da torcere quando litigano continuamente per ogni minima cosa, ma mi riempiono la vita, anzi SONO la mia vita e mi ritengo una mamma fortunata, ma che dico fortunatissima! W il mondo dei gemelli :-)

Questa è la torta alla panna che ho preparato oggi e colgo l'occasione per mandare a tutte le mamme un abbraccio virtuale e un augurio di cuore!

E' semplicissima, il web è pieno di ricette così, io l'ho aromatizzata al limone, ho diminuito la quantità di zucchero ed ho sostituito quello bianco con lo zucchero grezzo di canna. Provatela, è soffice soffice e si prepara in pochissimo tempo!







Ingredienti:

250 g. di farina
200 g. di zucchero grezzo di canna
250 ml. di panna fresca
3 uova
scorza grattugiata di 1 limone bio
1 bustina di lievito vanigliato
1 pizzico di sale

Preparazione:

Con un frustino monta lo zucchero con le uova, quando il composto sarà chiaro e spumoso aggiungi la panna a filo sempre mescolando, la farina, la scorza del limone, il lievito e il pizzico di sale.
Imburra e infarina una teglia, oppure utilizzane una in silicone come ho fatto io, versa il composto nella teglia e inforna in forno preriscaldato a 180° per circa 40 minuti. Io l'ho tenuta un pochino di più, ma potrai regolarti facendo una prova con lo stecchino.
Una volta cotta spegni il forno e lascia intiepidire leggermente la torta, quindi tirala fuori e lasciala raffreddare completamente, poi spolvera con lo zucchero a velo.




mercoledì 9 maggio 2012

Pane semi-integrale con lievito madre nella MdP

Finalmente sono riuscita a trovare una ricetta soddisfacente per fare il pane nella mia macchina... usando la pasta madre!!
Dopo vari tentativi ce l'ho fatta e sono contenta come una bambina che ha appena ricevuto qualcosa che desiderava da tanto :)
I piccoli piaceri della vita.... io mi accontento di poco, cosa credete :D

Allora la ricetta non è farina del mio sacco, ma di Elena che di queste cose se ne intende :)










Ingredienti:
100 g. di pasta madre rinfrescata la sera prima
175 g. di acqua
75 g. di farina americana (manitoba)
75 g. di farina integrale
150 g. di farina 0
2 cucchiaini di olio evo
mezzo cucchiaino di zucchero (o di malto d'orzo)
un cucchiaino raso di sale



Nel cestello: pasta madre, acqua, zucchero, farina, sale e olio, seguendo questa sequenza.
Avvia la macchina: programma francese, 750 g., cottura media

Lascia raffreddare su una gratella e conservalo in frigorifero in un sacchetto da freezer, con il caldo in arrivo è, a mio avviso, il miglior metodo di conservazione.


martedì 1 maggio 2012

Cotolette con panatura di nocciole

Ricetta "rubata" dal sito cookaround  e subito sperimentata per la sua particolarità nella panatura.. di nocciole. Curiosa questa cosa, ho voluto provare subito e mi sono piaciute un sacco.
La panatura alle nocciole arricchisce queste cotolette di maiale che appariranno più saporite e gustose.
Ho variato la modalità di cottura rispetto alla ricetta originale, che prevedeva la frittura nel burro chiarificato. Sono ottime anche in forno a 180° per 20 minuti circa.




























Per 4 persone:
4 fette di maiale
1 uovo sbattuto
farina q.b.
50 g di nocciole tritate
100 g di pangrattato
olio extravergine di oliva q.b.
sale

Procedimento:
Battete le fette di maiale per allargarle ed assottigliarle un po'.
Passate le fette di maiale dapprima nella farina, poi nell'uovo sbattuto e leggermente salato ed, infine, in un composto di nocciole tritate e pangrattato.
Intanto accendete il forno a 180° e mettete le fette di maiale su una teglia rivestita di carta forno, bagnandole in superficie con un filo d'olio extravergine. Lasciate cuocere, rigirando a metà cottura, per circa 20 minuti.
Servite le cotolette di maiale su di un letto d'insalata fresca mista.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...