giovedì 26 aprile 2012

Pancarré al latte nella MdP

Oggi vi presento un pane sofficissimo che resta morbido anche dopo tanti giorni.
Io lo affetto, lo metto in una bustina da freezer e lo conservo in frigo. La consistenza ed anche il sapore sono quelli del pancarré, ma questo è genuino e non trattato con alcool etilico come i prodotti da supermercato.
Ho provato anche una versione di pancarré delle "sorelle simili" ma non mi ha soddisfatto, il pane appariva ancora più morbido (troppo, per i miei gusti) ed ho incontrato difficoltà nel tagliarlo, problema che non ho riscontrato seguendo questa ricetta di Brunati.






Ingredienti:
400 g. di latte
400 g. di farina '00'
200 g. di farina Manitoba
12 g. di lievito di birra
6 g. di zucchero
10 g. di sale fino
10 g. di olio extravergine di oliva




Come si prepara:
Sbriciolare il lievito e scioglierlo nel latte tiepido, quindi versare tutto nella vaschetta.
Aggiungere un cucchiaino colmo di zucchero (sono circa 6 grammi, non fa diventare dolce il pane, ma serve per “nutrire” il lievito).
Aggiungere 200 gr. di farina “Manitoba” e 400 g. di farina '00'.
Fare una fontanella al centro e versarvi 10 g. (un cucchiaino colmo) di sale fino e l'olio.
Programma standard (3 ore e mezza circa), crosta chiara, 750 g.


Ricetta proveniente dal libro "Il mio pane" di P. Brunati.

lunedì 23 aprile 2012

Parmigiana di melanzane al microonde very very light

Prendendo spunto da un gruppo presente su facebook (il forno a microonde e le sue magie) che tratta argomenti inerenti la cottura al microonde, oggi per pranzo ho preparato queste melanzane davvero light.
Sono light perché va messo tutto "a crudo", quindi niente frittura per le melanzane ma solo fettine sottili e via nel microonde. Basta un attimo per assemblare gli ingredienti e in mezz'ora è tutto pronto; le melanzane risulteranno cotte ma non troppo morbide e voi avrete il piacere di assaggiare un piatto leggero ma gustoso.


Per 2 persone:

1 melanzana grande
Sugo semplice di pomodoro preparato con poco olio, sale, metà scalogno e una foglia di basilico fresco se piace
1 mozzarella a dadini piccoli
parmigiano reggiano q.b.


Preparazione:

Taglia per il lungo la melanzana a fette sottili e mettile da parte.
Prendi un contenitore adatto alla cottura al microonde e bagna il fondo con della salsa di pomodoro adagiandovi sopra uno strato di melanzane. Bagna con altra salsa, aggiungi il parmigiano e la mozzarella a dadini.
Prepara un nuovo strato adagiando le melanzane nel verso opposto e prosegui con pomodoro, parmigiano e mozzarella. Continua con gli strati finché non avrai terminato tutti gli ingredienti (finisci con salsa, parmigiano e mozzarella).
Cuoci nel microonde per 20 minuti a 750W e per 10 minuti solo grill.

mercoledì 11 aprile 2012

Pollo al curry con riso basmati

Quando penso al curry mi torna in mente la mia vecchia casa in Australia, dove ho vissuto i primi sette anni della mia vita. Forse perché mia madre pronuncia la parola "curry" con qualche nota australiana in mezzo, "c-h-e-r-y" e poi perché il curry lei lo usava tanto quando ero piccola.
E se penso a quando ero piccola e vivevo a Melbourne, mi torna in mente anche il mio papà che si occupava di me e ripenso a quella volta in cui usciti di casa a piedi per andare a scuola, svoltato l'angolo della strada mi sono accorta di non aver messo le mutandine, così siamo dovuti tornare indietro a metterle :-)
Oppure quando mangiando il pesce mi è rimasta una spina in gola e lui con la prontezza di uno che ha tanto sangue freddo da vendere mi ha aperto la bocca e con le dita mi ha tirato fuori quella terribile spina. Avevo 4 anni forse..
Dedico questa ricetta al mio dolce papà che non c'è più ed alla mia splendida mamma che si sta man mano riprendendo da un intervento chirurgico subito poco tempo fa.








Per 4 persone:
  • 500 gr. di petto di pollo
  • 1 cucchiaino e mezzo di curry
  • 1 vasetto di yogurt bianco naturale da 125 g.
  • 1 carota piccola e mezza cipolla per il soffritto
  • olio extravergine di oliva q.b.
  • 1 tazzina da caffè di riso basmati a persona
  • qualche cucchiaio di brodo caldo (solo se la salsa che accompagna il pollo restringe troppo)
  • prezzemolo q.b.
  • sale q.b.



Preparazione:

Lava e asciuga il pollo, taglialo a pezzetti e mettilo in una ciotola a marinare con lo yogurt.
Copri con della pellicola da cucina e riponi la ciotola in frigo per circa 1 ora.
Calcola una tazzina da caffè di riso basmati per ogni commensale, quindi prendi un contenitore, metti  il riso dentro e lavalo con acqua di rubinetto per 3-4 volte, rigirandolo più volte con la mano.
Dopo aver scolato il riso, riempi la ciotola d'acqua e lascia in ammollo per 30 minuti circa.


(Questo è un passaggio necessario che consente ai singoli chicchi di assorbire acqua; in questo modo non si spezzeranno durante la cottura, inoltre il tempo di cottura sarà ridotto).

Cottura del riso basmati: 

Scola il riso, mettilo in una pentola non troppo stretta ed aggiungi acqua facendo in modo che questa superi appena il livello del riso.

Porta velocemente a bollore e poi abbassa la fiamma al minimo mettendo un coperchio sopra ma lasciando una fessurina per far uscire il vapore. Per la cottura calcola 10 minuti da adesso.

Spegni la fiamma, chiudi bene il coperchio e lascia riposare altri 10 minuti.

Sgrana il riso con una forchetta prima di consumarlo.


Il pollo..

Prepara un soffritto mettendo l'olio, la carota e la cipolla tagliati a pezzettini. Prendi il pollo dal frigo (che nel frattempo avrà assorbito gran parte dello yogurt) ed aggiungilo al soffritto. Regola di sale e lascia cuocere mescolando di tanto in tanto.

A metà cottura aggiungi il curry, mescola e cuoci per circa 20 minuti a fiamma non troppo alta rigirando spesso. Il pollo sarà cotto quando la salsa si sarà addensata, ma se dovesse risultare ancora liquida dopo 20 minuti basterà alzare un po' la fiamma per restringerla, mentre se dovesse essere troppo secca basterà aggiungere del brodo caldo.

Impiatta spolverizzando il riso con un pizzico di prezzemolo sminuzzato (possibilmente fresco) ed accompagnalo al pollo.

martedì 3 aprile 2012

Arrosto di seitan in padella

Non ho ancora provato a prepararmi il seitan in casa ma appena la Pasqua sarà passata e riprenderò la mia routine, i bimbi torneranno a scuola e avrò più tempo a disposizione per i miei pasticci, sarà una delle mie priorità perché è già da tempo che ho in mente questa cosa ma prima per un motivo e poi per un altro non ci sono ancora riuscita.
Poi io sono una che "si fissa" un po' sulle cose ed il seitan home-made è appunto qualcosa che mi continua a ronzare in testa, per cui finché non mi cimenterò continuerò ad avere questo tarlo in testa :-D
Va bene, pazienza, di certo non morirò per questo!
Ma passiamo alla ricetta di oggi, un secondo piatto molto semplice ed anche piuttosto veloce da preparare che ho trovato su Veganblog (qui).
La salsina finale che si forma merita davvero, quindi la prossima volta cercherò di essere più generosa nel prepararla (stavolta mi sono trattenuta un po' perché non sapevo se sarebbe piaciuta ai bambini.. ma è piaciuta e quindi possiamo dormire tutti più tranquilli :D).






Ingredienti per 2/3 persone:
4 fette di seitan
1 spicchio d'aglio
1 rametto di rosmarino
5-6 foglie di salvia
due mestoli di brodo vegetale
vino bianco per sfumare
2 cucchiai di olio extravergine di oliva
salsa di soia q.b.



Preparazione:
Fai un soffritto con l'olio, l'aglio intero sbucciato, il rosmarino e la salvia.
Unisci le fette di seitan, lascia rosolare da entrambi i lati e sfuma con il vino bianco.
Prosegui la cottura aggiungendo poco per volta il brodo, termina la cottura rigirando il seitan ogni tanto e verso la fine aggiungi la salsa di soia.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...