giovedì 29 dicembre 2011

Biscottini semplici

Ogni giorno cerco di inventarmi qualcosa per trascorrere il pomeriggio in compagnia dei miei tre piccoli aiutanti realizzando qualcosa di interessante e così oggi abbiamo fatto questi biscottini.
Si sono divertiti un mondo con le loro formine a forma di cuore, stella, orsetto e ippopotamo ed anche il risultato non è niente male.
Sono biscotti "semplici" in quanto fatti senza burro né uova ma usando solo ingredienti di base come latte, olio extravergine di oliva (chi mi conosce sa che preferisco l'olio "home-made" a quello di semi) e latte. 
Ho aggiunto pochissima farina di riso ma la ricetta si presta a mille varianti e magari la prossima volta proverò ad accoppiarli incollandoli con del cioccolato o un po' di marmellata e ad usare zucchero di canna al 50%.
Comunque questa volta siamo riusciti a ricavare 40 biscottini con le nostre formine, un numero giusto per riempire la nostra teglia da forno.


































Ingredienti:
200 g. di farina '00'
50 g. di farina di riso
50 g. di olio extravergine di oliva (se nei dolci non lo gradite, usate pure quello di semi)
80 g. di zucchero
80 g. di latte parzialmente scremato
1 cucchiaino di miele d'acacia
1 bustina di vanillina
1 pizzico di sale
mezza bustina di lievito per dolci

Per decorare: 
zucchero a velo


Preparazione:
Mescolate tutti gli ingredienti ed impastateli con una frusta, sarà abbastanza granuloso.
Stendete l'impasto su carta forno ottenendo una sfoglia alta circa 1 cm (non fatela troppo sottile altrimenti in cottura i biscotti tenderanno a seccare) e ricavate i biscotti.
Preriscaldate il forno a 180°, spennellate con del latte e infornate per circa 10-12 minuti o comunque fino a cottura, ma non esagerate altrimenti saranno troppo duri.
Una volta freddi decorateli con lo zucchero a velo.

lunedì 12 dicembre 2011

Cupcake al limone e vaniglia

Di solito preparo i miei dolcetti con le arance ma mi ero dimenticata di comprarle (e quelle del nostro albero non sono ancora mature), così ho provato a fare i cupcake al limone e vaniglia, ma senza frosting (glassa) perché avevo i bambini in giro per casa ed il tempo a disposizione per il frosting era praticamente pari allo zero!
Trovo che siano buoni da mangiare anche così e poi devo dire che a me la glassa sui dolci non è mai piaciuta, non amo i dolci troppo.. dolci!

Questa è una versione base di cupcake aromatizzata alla vaniglia e profumata al limone, ma prossimamente proverò qualche altra versione.



Con questa dose sono riuscita a fare 18 cupcake ma i miei stampini sono piccoli, in teoria dovrebbero venirne 12.
Se non userete gli stampini in silicone, vi consiglio di collocare in ogni sagoma un pirottino di carta in modo tale da rendere poi agevole l'estrazione di ogni dolcetto.
Con il silicone non ci sono problemi perché si staccano da soli dal bordo.





Ingredienti: 


120 g. di farina 00
80 g. di burro a temperatura ambiente
40 g. di olio d'oliva
120 g. di zucchero
2 uova
1 bustina di vanillina
la scorza grattugiata di 1 limone
1 cucchiaino raso di lievito per dolci (pari a 3 g. circa)
1 pizzico di sale



Preparazione:


In una ciotola mettete lo zucchero, il burro e l'olio e con una frusta elettrica riducete gli ingredienti in crema.
Aggiungete una ad una le uova, il sale, la vanillina e la scorza grattugiata del limone. Continuate a sbattere.
Setacciate farina e lievito e incorporateli al composto mescolando con un cucchiaio di legno fino ad ottenere un impasto liscio e omogeneo.
Distribuite il composto nei vari pirottini senza superare la metà in volume (quando saranno in forno i cupcake dovranno crescere ma non superare il bordo di ogni pirottino).
Infornate i cupcake in forno già caldo a 180° per 20 minuti. Dovranno essere leggermente dorati in superficie.

giovedì 8 dicembre 2011

Pane bianco con lievito madre (o naturale)

Più di un mese fa Alessia mi ha dato una parte del suo lievito madre e ho iniziato a rinfrescarlo di volta in volta facendo varie prove panificando abbastanza spesso.
Avendo la macchina del pane fino ad ora avevo sempre provato a sfruttarla cercando di ottenere un buon pane fatto di lievito madre risparmiando sui tempi, ma senza giungere ad un risultato che mi soddisfacesse.
Ieri ho voluto fare la prova del nove provando ad impastare a mano e poi cuocendo il mio pane nel forno di casa. Non ero certa della riuscita perché questo forno è elettrico ma non ventilato e tende a cuocere molto da un lato e meno dall'altro, tant'è che il pane è venuto abbastanza scuro sulla superficie ma... buonissimo!!
Molto profumato, dalla crosta croccante e ben alveolato, fragrante e leggero. Il sapore lievemente acidulo e tipico del lievito naturale è assente.
Sono più che soddisfatta di questo risultato e ringrazio tantissimo Alessia per i suoi consigli e la sua ricetta.
Ho impastato verso le 13 e lasciato lievitare fino alle 17.30, quindi ho scaldato il forno ed infornato. Dopo 35 minuti abbondanti era cotto, l'ho lasciato raffreddare su una grata e lo abbiamo gustato per cena.


In lievitazione:




Appena sfornato:




Ed ecco l'interno:







Ingredienti per una pagnotta da 600 g. di farina:

200 g. di lievito madre precedentemente rinfrescato così: 200 g. di lievito naturale sciolto in 100 g. di acqua tiepida e aggiunta di 200 g. di farina 0; lievitazione per una notte intera fuori dal frigo coprendo con un panno inumidito, al mattino in frigo fino alle ore 13, ora in cui ho iniziato a impastare.
600 g. di farina 0 oppure 00 (io ho usato la 00 ma pare che le differenze non siano sostanziali)
350 g. di acqua
1 cucchiaino di miele (io uso quello di acacia)
sale


Preparazione:

Sciogliere il lievito nell'acqua, aggiungere il miele ed una parte di farina quindi mescolare con un cucchiaio. Aggiungere il sale e infine la restante farina. Impastare fino a raccogliere tutta la farina e continuare a premere sull'impasto con le nocche lavorandolo per un po'.
Ricavare un panetto e metterlo in una teglia rivestita di carta forno, praticare tre tagli trasversali e paralleli sulla superficie dell'impasto e passarci un po' di farina.
Lasciare lievitare per 6 ore circa coprendo la teglia con un panno di cotone, avendo l'accortezza di non esporre la teglia a correnti d'aria. A me Alessia ha suggerito di farlo lievitare direttamente in forno tenendo accesa la luce per produrre calore.
Preriscaldare il forno e infornare a 220° per circa 40 minuti.
Lasciare raffreddare su una grata e buon appetito!
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...