domenica 12 giugno 2011

Taccole alla crema

Il tempo ha iniziato a dare di matto da qualche settimana, si passa dal caldo al freddo e poi di nuovo dal freddo al caldo. Non siamo molto abituati a questi sbalzi di temperatura tant'è che conviviamo da un po' (i bambini, soprattutto!) con raffreddore, tosse, febbre.. poi finisce il giro e si ricomincia da capo. Insomma per essere giugno mi sembra decisamente troppo, non trovate?

Venerdì sono stata al Famila dietro casa a fare la spesa ed ho provato una ricetta proveniente direttamente dalla loro rivista "Viviclub Famila", che trovo molto interessante e ricca di idee culinarie da mettere in pratica quando la fantasia scarseggia.


Le taccole, o piselli "mangiatutto" (in quanto si mangia anche il baccello), sono una varietà molto gustosa di piselli. Ricchi di nutrienti essenziali, hanno un buon apporto di fibra alimentare, di caroteni, ferro e vitamina C, sono poco caloriche e contengono una buona quantità di proteine, dunque sono un ottimo contorno.

Si puliscono come i fagiolini, spuntandoli a mano o con un coltellino: non c’è bisogno di eliminare il filo, a meno che non siano vecchi.


Ingredienti per 4 persone:
500 gr. di taccole
50 gr. di burro
1 dl di panna da cucina (1/2 confezione)
50 gr. di pancetta affumicata
parmigiano
sale q.b.
pepe q.b.

Lessate le taccole in acqua salata scolandole dopo 10'.
Sgocciolatele bene e conditele subito con la panna. Tagliate la pancetta a listarelle e fatela rosolare nel burro, fino a che risulta croccante.
Spolverizzate le taccole con abbondante parmigiano grattugiato e irrorate con il burro e la pancetta ben caldi.

venerdì 3 giugno 2011

Risotto agli asparagi

In questo periodo il risotto con gli asparagi (ma non solo, anche la pasta) lo preparo spesso. Personalmente amo tanto le verdure e vorrei trasmettere questo mio amore per il "mondo verde" anche ai miei bambini, ma mi rendo conto che non è per niente facile. A volte penso che sia innato il rifuto verso tutto ciò che è composto di "fili", come gli spinaci, la bietolina, la cicoria perché spesso quando mi vedono mangiare queste cose fanno una strana smorfia. E dire che hanno solo 28 mesi :-o
Loro per il momento mangiano volentieri il minestrone, però le verdure che ho elencato sopra le gradiscono solo se frullate, quindi ho ancora parecchio lavoro da sbrigare per abituarli :)


Io il risotto agli asparagi lo preparo in modo semplicissimo.

Per 6 persone:
480 gr. di riso carnaroli
un mazzetto di asparagi (meglio se spontanei, altrimenti quelli coltivati)
1 scalogno
olio extravergine di oliva
20 gr. di vino bianco
1 lt. scarso di brodo vegetale
1 pezzetto di burro
parmigiano reggiano grattugiato
sale q.b.

Preparazione:
Affetta lo scalogno e fallo rosolare nell'olio caldo. Aggiungi gli asparagi mondati, lavati e tagliati a piccole rondelle (lascia da parte le punte) e fai cuocere nell'olio per 10 minuti aggiunendo poca acqua.


Unisci il riso ed il vino, lascia tostare per 2 minuti.
Inizia con 2 mestoli di brodo, poi quando vedi che il riso sta assorbendo il brodo, mettine dell'altro, sempre pcoo per volta. Aggiungi le punte degli asparagi che avevi messo da parte. Sala a piacere e lascia cuocere per circa 13 minuti.
Una volta pronto unisci il burro, lascia mantecare e impiatta servendo il risotto con del parmigiano grattugiato.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...