domenica 20 luglio 2008

Pennette al salmone in salsa rosa

Inizio questa serata con una bellissima sorpresa, un premio che la carissima Clamilla mi ha recapitato l'altro ieri e che ho il tempo di inserire soltanto ora! La sua motivazione è stata: "perchè quando sono sul suo blog l'angolo delle delizie, mi trovo in un posto riposante, soft e simpatico allo stesso tempo....bellissimo il template di ratatouille!"
Io la ringrazio di vero cuore per aver pensato a me, è stato un regalo davvero inaspettato e sono queste le vere sorprese, dunque grazie, grazie grazie!!



Tornando a noi, venerdì mattina sono uscita con mia sorella a fare alcuni giri ma prima di iniziare a "girare" siamo passate all'autolavaggio per rimettere in sesto la mia auto che ormai da nera era diventata.. bianca! E non era l'unica auto in quelle condizioni, alcuni giorni fa deve essere scesa dal cielo terra, non acqua!
Alla fine ho speso soltanto 2 euro, avete presente quei lavaggi self-service dove sei tu a lavare l'auto con l'apposita pistola? Qui sono molto diffusi, si risparmia parecchio e, perché no, ci si diverte pure :)

Ma tornando al salmone, tempo fa in rete avevo visto una ricetta che prevedeva appunto il salmone ed approfittando del fatto che mio marito non sarebbe tornato a pranzo, le ho proposto una pasta al salmone che, non per vantarmi, è venuta davvero deliziosa.
Alla fine non mi sono ispirata a nulla perché quella famosa ricetta non l'ho più trovata e così ho fatto appello alla mia... fantasia!
Abbiamo divorato tutto, eravamo in tre perché c'era anche mamma e non è avanzato nulla, credo che mi sognerò questo piatto anche stanotte. Mamma che bontà, provatelo.. senza contare il fatto che il piatto è velocissimo da realizzare e si fa una bella figura anche in caso di ospiti (improvvisi e non!).




Per 3 porzioni:
300 g. di pennette (io avevo le penne più grandi, però le mezze penne sarebbero l'ideale)
200 g. di salmone affumicato (ho usato quello in busta del banco frigo)
1 spicchio di aglio
5 cucchiai colmi di pomodoro a pezzetti (ho usato Santa Rosa pezzettoni)
6-7 cucchiai di panna da cucina (avevo quella UHT in casa, però utilizzate quella fresca se la avete)
1 ciuffetto di prezzemolo
olio evo q.b.
sale q.b.

Preparazione:
Sbucciate lo spicchio di aglio e soffriggetelo in padella insieme ad un pochino di olio (senza abbondare, il salmone rilascerà parte della sua acqua). Nel frattempo sfilettate il salmone con le forbici ma senza tagliarlo a pezzetti troppo piccoli perché la riduzione avverrà da sè in cottura e man mano mescolando si sbriciolerà un po'.
Unire il salmone all'olio e farlo soffriggere per qualche minuto,


quindi aggiungere il pomodoro ed il sale (senza abbondare perché il salmone in busta in genere è già salato di suo).
Lasciare cuocere per 10 minuti circa mescolando spesso.
Nel frattempo mettere la pentola sul fuoco e cuocere le penne al dente. Io avendo salato molto il salmone, non ho aggiunto sale all'acqua ed il piatto era sapido al punto giusto.
Aggiungere la panna al salmone, mescolare e lasciare andare altri 2 -3 minuti.
Tagliuzzare il prezzemolo ed aggiungerlo alla salsa, mescolare e tenere da parte.


Scolare la pasta e condirla con la salsa rosa al salmone.
Buon appetito!!




§°§°§°§°§°§°§°§°§°§°§°§°§°§°§°§°§°§°§°§°§°§°§°§°§°§°§°§°§°§°§°§°§°§°§°§°§°§°§°§°§°§°§°§°§°


Dunque sicuramente state aspettando la NEWS FINALE, giusto? (dulcis in fundo..)
Ebbene sì, SONO INCINTA!!!!!!
Io e mio marito siamo FELICISSIMI e la settimana prossima faremo la prima ecografia :-)
Speriamo vada tutto bene, ma io vi aggiornerò presto!!
Facendo i vari calcoli dovrei essere alla 4° settimana, calcolando dall'ovulazione che so per certo essere avvenuta in un determinato periodo, ma convenzionalmente si calcola dall'ultima mestruazione, quindi sono alla 5°! EVVIVA!!!
Si accettano consigli, oggi ho avuto le prime nausee ma con un biscotto secco è passata subito :))

venerdì 18 luglio 2008

Centrifugato di banana, cocco e mela

Ogni tanto mi viene voglia di frullati e simili così oggi mi sono inventata questo centrifugato, avendo a disposizione una mela, del cocco fresco che abbiamo comprato giovedì ed una banana.
Il cocco e la mela determinano la densità del frullato e si sentono i pezzetti sotto i denti, per me una vera goduria visto che amo tutti e tre gli ingredienti.
Se a voi non piace sentire i pezzettini allora dovrete accontentarvi di un semplice frullato alla banana ed ovviamente dovrete ridurre anche la quantità di latte.
Il centrifugato è freschissimo, adatto a questa stagione calda e poi si presta a mille varianti, quindi via con la fantasia e fatemi sapere le vostre varianti!! Deve essere buono anche al melone con l'aggiunta di qualche altro frutto...


Per 2 bicchieroni o 4 bicchieri da tavola:
1/2 lt. di latte parzialmente scremato
1 banana grande
1 mela (io ho utilizzato una golden gala ma ne va bene una qualsiasi ad eccezione delle granny smith che sono troppo aspre)
45 g. di cocco fresco
1 cucchiaio di miele di acacia
1 cucchiaio molto raso di cacao amaro in polvere
10 cubetti di ghiaccio

Procedimento:
Affettare la banana, la mela senza la buccia e ridurre il cocco in pezzettini. Aggiungere il latte e frullare tutto con un frullatore ad immersione. Aggiungere il miele, il cacao ed il ghiaccio e frullare di nuovo per triturare il ghiaccio.
Servire in bicchieroni da frullato oppure se siete in 4 vanno bene i comuni bicchieri da acqua. Io ho usato i bicchieroni che mi sono stati regalati per il matrimonio. Sono in vetro, coloratissimi ed adatti a questo genere di centrifughe, slurp!!


mercoledì 16 luglio 2008

Granita al caffè con panna

Caldo, sole, mare.. cosa c'è di meglio di una bella granita? E per di più al caffè? Non ditemi che non siete amanti del caffè!! Male, male.. come fate a svegliarvi al mattino? Datemi la ricetta perché io faccio taaanta fatica.. però se ho questa granita ad attendermi scendo dal letto in 1 secondo!!


L'ispirazione per questa ricetta arriva dal blog di Cannelle e colgo l'occasione per ringraziarla!



Ingredienti per 4 porzioni "giganti" oppure 8 bicchierini:

250 ml. di caffè (io ho usato un buon decaffeinato ed il sapore non cambia, garantito!)
250 g. di ghiaccio
100 g. di zucchero (anche 80 g. andrebbero bene per renderlo meno dolce ma va a seconda dei gusti)
brandy (non lo uso, non piace a nessuno in casa)
panna montata (ho usato quella a spray della Hoplà)


Preparazione:
Preparate 2 macchinette di caffè da 3-4 persone e mettete da parte.
Tritate il ghiaccio, anche più grossolanamente di quanto abbia fatto io ed aggiungete lo zucchero, 250 ml. di caffè e se volete il brandy.


Mescolate e versate tutto in un contenitore che andrà poi riposto in freezer per almeno 15 minuti.
Versate in coppette o bicchierini ben freddi e decorate la superficie con la panna.



Ho vinto l'oscar!!!

Ebbene sì, alla fine l'ho vinto anch'io °°°^______^°°°

E' un premio davvero speciale e ringrazio Micaela per aver premiato il mio blog con la seguente motivazione: "perchè mi piace molto lo sfondo e il tema del suo blog.... i topini.... sono adorabili".
Micaela ti ringrazio moltissimo per questa motivazione, mi fa piacere sapere che il tema del mio blog è super-apprezzato ;)
Quando vidi il film d'animazione "Ratatouille" me ne innamorai immediatamente e così decisi di usare questo tema come layout del mio blog, anche perché siamo sempre in tema di arte culinaria, quindi quale migliore connubio!!

Ma passiamo al premio, eccolo qui in tutto il suo splendore!!



Questo riconoscimento premia tutti gli spazi web che si sono distinti per i loro contenuti grafici e creativita'. Il presente premio è un'idea esclusiva del Graficamania forum che ne detiene ogni diritto. Questo premio verrà assegnato periodicamente a 5 spazi web che lo Staff riterrà meritevoli. Non occorre nessuna iscrizione, il premio è una spontanea dimostrazione di apprezzamento!
I vincitori del premio dovranno seguire un breve regolamento:

1. Esporre il premio
2. Linkare lo/gli spazi web che vi hanno premiato e il forum Grafica mania (http://graficamania.forumfree.net/)
3. Premiare a vostra volta almeno 5 spazi virtuali (siano essi blog, forum o siti) specificando le motivazioni per cui ritenete meritino il premio.
4. Inserire il regolamento del premio.

Passiamo ora ai blog che ritengo graficamente più accattivanti... questa volta ne premio soltanto due!

THE WINNERS ARE:

Il gatto goloso: ho scoperto solo da qualche giorno il suo blog ed il tema principale è, come dice anche il nome, il gatto.. dunque chi mi conosce sa che amo i gatti (ne ho 3!!) quindi il premio va virtualmente a tutti i mici dell'universo :o)

La dolcetteria: un blog che appena ci entri ti viene voglia di mangiartelo tutto, per quanto è dolce :D

lunedì 14 luglio 2008

Un altro premio, evviva!!

Oggi accendo il computer e trovo un'enorme sorpresa.. ben due premi!!
Il primo è Yummy blog award mentre il secondo è il Premio 10 e lode, entrambi assegnati al mio blog dalla carissima Micaela de "il criceto goloso" con la seguente motivazione:
"perchè è un’ottima fonte di ispirazione con cui riesco sempre a dialogare e a confrontare il modo di preparare tante ricette"

Grazie di cuore a Micaela per questi graditissimi premi!!!



+



rappresentano un premio, un certificato, un attestato di stima e gradimento per ciò che il premiato propone.

Come si assegnano?
Chi ne ha ricevuto uno può assegnarne quanti ne vuole, ogni volta che vuole, come simbolo di stima a chiunque apprezzi in maniera particolare, con qualsiasi motivazione sempre che il destinatario, colui o colei che assegna il premio o la motivazione non denotino valori negativi come l'istigazione al razzismo, alla violenza, alla pedofilia e cosacce del genere dalle quali il Premio si dissocia e con le quali non ha e non vuole mai avere niente a che fare.

Le regole: (sono le stesse per entrambi)
1. Esporre il logo del Premio, che è il premio stesso, con la motivazione per cui lo si è ricevuto. E' un riconoscimento che indica il gradimento di una persona amica, per cui è di valore;
2. Linkare il blog di chi ha assegnato il premio come doveroso ringraziamento;
3. Se non si lascia il collegamento al post originario già inserito nel codice html del premio provvedere a linkarlo;
4. Inserire il regolamento;
5. Premiare almeno 1 blog aggiungendo la motivazione. Queste regole sono obbligatorie soltanto la prima volta che si riceve il premio per permettere la sua diffusione, ricevendone più di uno non è necessario ripetere le procedure ogni volta, a meno che si desideri farlo. Ci si può limitare ad accantonare i propri premi in bacheca per mostrarli e potersi vantare di quanti se ne siano conquistati.Si ricorda che chi è stato già premiato una volta può assegnare tutti i "Premio Dieci e lode" che vuole e quando vuole (a parte il primo), anche a distanza di tempo, per sempre. Basterà dichiarare il blog a cui lo si vuole assegnare e la motivazione. Oltre che, naturalmente, mettere a disposizione il necessario link in caso che il destinatario non sia ancora stato premiato prima.

Ora passo questo premio ad una persona soltanto che secondo me merita molto:

Anicestellato, per augurarle un ritorno sul web ALLA GRANDE e poi perché propone sempre tante fantastiche sfizioserie, insomma senza il suo foodblog non sarebbe la stessa cosa!

domenica 13 luglio 2008

Parmigiana very light


Chi mi conosce sa che spesso ho qualche problema con le melanzane, nel senso che in genere quando le mangio mi vengono le bollicine sulla lingua. Probabilmente sono un pochino intollerante a qualcosa presente nella buccia, però nonostante questo talvolta le mangio, come è successo questa volta.
Ho trovato una ricetta velocissima sul blog di Ara&Coco ed ho deciso di provarla. Non mi è venuta neanche una bolla quindi promuovo a pieni voti la sua ricetta (grazie!!).
Ho variato le dosi perché ho preparato una teglia piccolina per due persone, quindi ho utilizzato una sola melanzana.
Vi consiglio di provare questa ricetta perché è davvero light. Non si frigge nulla e la parmigiana è ugualmente buona, inoltre considerando il caldo che imperversa su tutto lo stivale, vi sfido a mettervi davanti ai fornelli a friggere! Naaaaaaaa!!!

Ingredienti:
4 melanzane (ho affettato una sola melanzana, però era bella grande)
1 scatola di pomodori pelati (io ho usato i pezzettoni Santa Rosa)
olio evo
aglio, 1 spicchio
origano e basilico (purtroppo li avevo soltanto secchi)
100 gr. di parmigiano grattugiato (mi sono orientata ad occhio)
sale q.b.
pepe q.b. (ho usato del pepe bianco in polvere)

Preparazione:
Lavare ed affettare le melanzane nel senso della lunghezza. Le fette non devono essere troppo spesse altrimenti impiegheranno troppo tempo per la cottura in forno (se volete aggiungete del sale sulle fette e mettetele in uno scolapasta per far perdere tutta la loro acqua).
Preparare un sughetto veloce soffriggendo uno spicchio di aglio nell'olio evo ed aggiungendo i pomodori (se usate i pelati spezzettateli grossolanamente), il sale, il basilico possibilmente fresco, e l'origano. Se necessario allungare con un goccio d'acqua e fare addensare la salsa per circa 15 minuti a fiamma media.


In una teglia fare un primo strato di salsa di pomodoro ed un velo di parmigiano grattugiato, poi adagiare le fette di melanzana.
Coprire ogni fetta con il sugo, il parmigiano, il pepe e le foglie fresche di basilico se le avete (io ho usato quello secco in polvere, non avevo altro in casa).
Coprire con un'altra fetta di melanzana, come si se trattasse di un sandwich ed aggiungere sopra altro sugo, parmigiano e pepe.


Cuocere in forno caldo per circa 35 minuti a 200°. Verificare la cottura infilzando le melanzane con i rebbi di una forchetta (io li ho estratti dal forno abbastanza al dente perchè non mi piacciono mollicce).
Buon appetito!!

venerdì 11 luglio 2008

Plumcake al cocco

Non immaginate quanto è soffice questo plumcake! Io ho aggiunto anche un pochino di nutella all'impasto ma vi garantisco che è buonissimo anche senza. Ecco se siete a dieta non mettetela e non ve ne pentirete di certo.
A me il cocco fa impazzire, soprattutto i dolcetti che lo contengono :D
Io ho messo del latte però se volete potete provare a sostituirlo con la stessa quantità di yogurt al cocco oppure al naturale.
Insomma tutti i buoni propositi sul "niente dolci a casa mia" sono andati a farsi benedire, ma come resistere di fronte ad una vera delizia come questa??



Ingredienti:
3 uova medie
180 g. di zucchero
100 g. di olio (45 g. di olio evo e 55 gr. di olio di semi di mais)
55 g. di farina 00
45 g. di farina di cocco disidratata
90 g. di fecola
95 g. di latte parzialmente scremato
1 bustina di lievito vanigliato
nutella o cioccolato fondente (facoltativo)

Preparazione:
Sbattere i tuorli con lo zucchero, il composto dovrà essere chiaro e spumoso. Aggiungere l'olio, il latte, la farina oo e quella di cocco, il lievito e mescolare bene.
Montare a neve gli albumi con un pizzico di sale ed aggiungerli all'impasto, avendo cura di mescolare senza smontare tutto.


Mettere nello stampo da plumcake imburrato ed infarinato oppure in uno stampo in silicone e, se di gradimento, cospargere di scaglie di cioccolato fondente oppure qualche cucchiaiata di nutella.


Infornare in forno caldo a 170° per circa 30 minuti.


martedì 8 luglio 2008

Sono stata invitata da tittina ad una iniziativa avviata da Gianluca per rendere più visibili i nostri blog. Per il momento ha pensato di partire dai blog di cucina per poi, man mano, abbracciare anche altri argomenti.

Image Hosted by ImageShack.us

Ecco le motivazioni e le regole del "gioco":

“Li trovo molto interessanti in quanto vengono curati da casalinghe che scoprono internet e mettono gratuitamente a disposizione le loro ricette. Voglio incentivare questo scambio di informazioni gratuito e voglio incentivare le casalinghe ad usare internet.Questo progetto parte come un premio quindi si svolgerà così: chiunque è libero di prendere il banner e postarlo nel proprio sito/blog poi dovrà:
1.Avvisare me con un commento in questo post in modo che io lo linki in questa pagina, il banner è collegato alla lista quindi chiunque mette il banner porterà visitatori a leggere tutta la lista e quindi ad andare su tutti i blog.

2. Bisogna poi nominare 4 blog amici che trattano di cucina (4 è un numero orientativo, possono essere di più come di meno).
3. Io linkerò su questa pagina che verrà visualizzata spessissimo tutti i blog aderenti! E’ molto facile, in quanto ci si comporta come con un meme, con la differenza che qui avrete un grande tornaconto: riceverete molte visite ed avrete un blog molto importante in quanto verrà visto da molti”

Un immenso grazie va a tittina per avermi dato questa possibilità e queste sono le mie nominations:

Micaela - Il criceto goloso

Ara&Coco - Dolci e non solo

Katya - Cucinare insieme a te

Nima - Butterfly

lunedì 7 luglio 2008

Premio "brillante weblog" 2008!!


Apro questa calda settimana con un brillantissimo premio consegnatomi dai carissimi Luca&Sabrina di Sapori diVini. Che bella sorpresa, sono davvero felice per questo premio così prezioso che arriva in un momento della mia vita un pochino triste, quindi lo ricevo con immenso piacere e spero sia di buon auspicio per il mio futuro..

Regolamento del Premio:

Il Brillante weblog è un premio assegnato ai siti e i blog che risaltano per la loro brillantezza sia per quanto riguarda i temi che per il design. Lo scopo è quello di promuovere tutti nella blogosfera mondiale!

1. al ricevimento del premio, bisogna scrivere un post mostrando il premio e citare il nome di chi ti ha premiato mostrando il link del suo blog;
2. scegli un minimo di 7 blog (o di più) che credi siano brillanti nei loro temi o nel loro design. Esibisci il loro nome e il loro link e avvisali che hanno ottenuto il Premio “Brillante Weblog”;
3. (facoltativo) esibire la foto (il profilo) di chi ti ha premiato e di chi viene premiato nel tuo blog.

Passo ad assegnare questo brillantissimo premio a cinque foodblog anziché sette, come prevede il regolamento:

1. Tittina, perchè propone sempre tante ricettine interessanti e molto sfiziose nonché originali ed è una brillantissima lavoratrice all'uncinetto!

2. Misya, perché si è sposata da appena una settimana e siccome un brillante "è per sempre" chi più di lei merita questo premio?? Inoltre le sue ricette sono sempre così originali, quindi glielo dono con il cuore.

3. Ady, perché ha da poco pubblicato un libro di ricette e spero che questo premio le porti tanta tanta fortuna.

4. Quasimamma, perché il suo blog è un diario magnifico che segue passo passo la crescita della sua piccola e stupenda Veronica.

5. Micaela, perché nonostante i pochi mesi di vita del suo foodblog, è già ricco di tante ricette golose che inserisce quotidianamente con vera dedizione e per questo io la ammiro moltissimo!


Aggiornamento delle ore 21.36: sono stata nuovamente premiata dalla carissima tittina di "In cucina con me" con la seguente motivazione: perché è una ragazza modesta ma è bravissima e ci mette passione in quello che fa e poi è abruzzese!! (grazie cara!), quindi almeno per oggi il mio weblog brilla più del solito. Grazie mille tittina, sei stata dolcissimissima!!

domenica 6 luglio 2008

Plumcake all'acqua


Questa ricetta arriva dal blog di Micaela che a sua volta l'ha "ereditata" dal blog di Ady, "Diario di una passione".
L'idea di usare l'acqua al posto del latte mi ha intrigato parecchio e così ho voluto provare anche perché tempo fa ho provato la ricetta di un dolce australiano che prevedeva anch'esso l'utilizzo di acqua nell'impasto ma i risultati sono stati deludenti. E sì perché l'impasto è lievitato poco ed in mezzo è rimasto bagnato, ci ho provato per ben due volte ma ho avuto sempre lo stesso problema.
Ora che ho trovato questa ricetta di Ady, provata poi da Micaela e quindi riuscitissima, ho deciso che mi ri-cimenterò nella ricetta australiana provando a seguire lo stesso procedimento usato per questo plumcake ed adattandolo a quella ricetta.. insomma non demordo e vediamo se riesco a far crescere quel benedetto impasto.
Se ce la farò poi vi passo la ricetta molto volentieri :))

Per quanto riguarda questo plumcake è veramente light, io però per utilizzare della marmellata di prugne che giaceva in dispensa, ne ho aggiunto mezzo barattolino all'impasto con il risultato che si è depositata tutta sul fondo così quando ho sformato il dolce, la base si è disfatta un pochino ma questo senza comprometterne il risultato finale se non dal lato estetico (ma non avevo ospiti in arrivo e così non mi sono di certo depressa per così poco :P).
La prossima volta vedrò di aggiungere la marmellata a dolce pronto e già freddo, magari tagliandolo in due e farcendolo. Per un dolce ancora più light si può optare per la marmellata senza zucchero, oppure semplicemente si evita di metterla perché è buonissimo lo stesso anche senza niente.

La ricetta originale prevede rhum e cacao ma io non li ho messi, inoltre ho messo meno zucchero quindi per la "vera" ricetta passate sul blog di Ady.

Il mio plumcake l'ho fatto così:
200 gr. di zucchero
250 gr. di farina
130 gr. di olio di semi di mais
130 gr. di acqua
1 bustina di lievito vanigliato per dolci
1/2 vasetto di marmellata di prugne fatta in casa

Preparazione:
Montare con le fruste le uova e lo zucchero fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso. Aggiungere olio, acqua, farina ed infine il lievito quindi amalgamare bene il composto. Versare in uno stampo da plumcake in silicone come ho fatto io, oppure imburrare ed infarinare una teglia o in alternativa usare la carta forno.
Io ho messo una parte dell'impasto, poi ho aggiunto la marmellata ed ho versato il restante impasto sopra, però conviene spalmare la marmellata sul dolce quando sarà freddo, altrimentio si depositerà tutta sul fondo del cake (il che non inficia il risultato, però se volete un dolce perfetto evitate questo passaggio, in ogni caso potete vedere le foto per avere un'idea del risultato). Infornare per 40 minuti circa a 175°.

Ed eccolo appena uscito dal forno



Quando ho rigirato il plumcake ecco com'era il fondo, senza "crosticina" ma con semplice marmellata.
Oh, è buonissimo eh!!




Una fetta



martedì 1 luglio 2008

Gelato alla frutta home-made

L'altro giorno io e mio marito Marco abbiamo tirato fuori il mitico "galataio Simac" ed in un pomeriggio ho preparato ben 3 gusti diversi per un gelato tutto alla frutta: pesca, albicocca e banana. Sono tutti buoni però quella alla banana secondo me ha qualcosa in più degli altri.
La nostra gelatiera è un pochino datata però non viene mai meno ai suoi doveri ed ogni volta restiamo sorpresi da quanto escono gustosi questi gelati.
Marco usava il Simac quando era piccolino, ora ha 33 anni quindi immaginate quanti anni ha questo mitico "gelataio"! Il corpo macchina è dotato di un refrigerante quindi dopo aver fatto il gelato non occorre riporre la vaschetta in freezer per il congelamento, come avviene per le normali gelatiere (che sono minuscole e quindi per certi versi anche più comode da riporre, io invece ho dovuto adibire metà dispensa a questa mega-gelatiera, però non ne sono affatto pentita visti i risultati).

Questa volta non inserisco la ricetta perchè ogni gelatiera ha il suo libricino, però una foto per rendervi l'idea ve la voglio mostrare :-)


Il bianco è la banana, il gusto che si avvicina di più all'arancione è l'albicocca e quello "giallino" è la pesca.
Se vedete il gelato un po' "sciolto" è solo perché ho impiegato una vita a fare una foto ai limiti della decenza :)

La panna va messa soltanto al gusto albicocca, quindi posso consigliare questi gusti anche a chi ha qualche problema di linea.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...